Configurare Alexa

Hai comprato un dispositivo Echo su Amazon e non sai come configurare Alexa? Non ti preoccupare è più semplice di quello che pensi.

Amazon il 30 ottobre 2018 ha finalmente lanciato in Italia i suoi dispositivi Echo per Alexa, ovvero dei potenti altoparlanti con microfono, per comunicare con l’intelligenza artificiale.

Ma prima di entrare nel dettaglio, forse può tornare utile spiegare come configurare il dispositivo.

configurare Alexa

Come configurare i Dispositivi ECHO per Alexa

Per configurare Alexa con il dispositivo Echo Dot di Amazon bisogna procedere in questo modo

  1. La prima operazione da fare è scaricare ed istallare su un cellulare o un tablet, l’app Alexa. E’ fondamentale che sia collegato alla stessa rete sulla quale si vuol collegare l’Echo, per esempio il wifi di casa.
  2. Collegare alla presa della corrente l’Echo ed ACCENDERLO. Una volta che il bordo si illuminerà di una luce ARANCIONE, vuol dire che il dispositivo è in attesa del collegamento.
  3.  Nell’App Alexa dovrete ricercare Il dispositivo ECHO, selezionarlo e proseguire nel collegamento.
  4. Adesso il passo importante è dare accesso al dispositivo alla rete di casa vostra. Nell IMPOSTAZIONI WI-FI del TABLET, o del CELLULARE Apparirà una rete wifi AMAZON selezionatela. La configurazione avviene automaticamente, e dopo qualche secondo il dispositivo si collegherà alla rete domestica.
    Se non si collega ripetete l’operazione di nuovo.

Nella maggiorparte dei casi non c’è bisogno di inserire nessuna Password di WiFi. Nelle reti aziendali immagino che ci siano ulteriori passi da seguire per riuscire a collegarlo.

Se non si riesce o ci sono dei problemi si può ricorrere alle pagine di AIUTO a questo link

Come configurare Alexa in italiano

Atra operazione per configurare Alexa è (non è obbligatorio) cambiare la lingua del dispositivi Echo Dot Amazon.

Alexa è stata rilasciata in lingua inglese anni fa, per cui ha molti più contenuti che in italiano. Ma non scoraggiatevi, perchè essendo una intelligenza artificiale, aumenterà nel tempo le proprie capacità.

Per settare la lingua basta andare nelle impostazioni dell’App Alexa istallata nel tablet o nel cellulare e andare nella parte relativa alla propria posizione geografica, da li si può inserire il proprio indirizzo e selezionare la lingua desiderata, nel nostro caso l’italiano.

Adesso Alexa è pronta a dialogare con voi in italiano.

Accortezza necessaria: creare un pin per acquisti vocali

Prima di iniziare forse è opportuno, specialmente se l’applicazione viene condivisa con familiari, bambini o conviventi, attivare un pin per fare acquisti, o addirittura disattivare la possibiltà di comprare qualcosa attraverso l’assistente vocale. Dalle impostazioni è necessario deselezionare gli acquisti o attivare un pin di 4 cifre per aumentare la sicurezza. Così, al momento di fare un acquisto, verrà richiesto il numero pin per avere il permesso.

Settare Echo attraverso il sito Alexa

Se invece non avete a disposizione un tablet o un cellulare, niente paura, perchè ai può settare anche dalla pagina web di Alexa Amazon  , ovviamente bisogna loggarsi con le proprie credenziali Amazon

Come funziona Alexa

Il dispositivo Echo, come detto sopra è soltanto una interfaccia, un media tra l’utente e l’intelligenza artificiale che si trova nel Cloud di Amazon.

Appena settata Alexa è già in grado di fare molte cose, come ricercare contenuti su Wikipedia, riprodurre musica pescando da Amazon Music, rispondere a domande basilari. Per aumentarne le capacità bisogna autorizzare delle Skill, delle vere e proprie abilità.

Gli Echo non funzionano come i tablet che scaricano ed istallano una app nel sistema, perchè le skill esistono già nel cloud, e per accedervi ha bisogno solo dei permessi dal proprio account.

Le skill possono essere attivate dalla pagina Amazon.it, dalla App Alexa o dalla pagina Alexa Amazon.

Per il momento quelle disponibili non sono molte in italiano, ma nel giro di pochi mesi sono destinate ad aumentare.

L’intelligenza artificiale dell’assistente vocale non è un software statico, ma è qualcosa che nel corso del tempo acquisirà sempre più capacità: l’interazione tra l’utente e la macchina darà modo agli utenti di individuare e progettare in base alle necessità, quelle nuove abilità che poi verranno condivise.

Come creare contenuti per Alexa

Amazon ha messo a disposizione degli utenti 2 piattaforme per creare delle Skill.

Acecdendo ad Alexa Skill Kit si ha la possibilità di programmare nuove skill, con tutorial formativi, webinair ed incontri. La piattaforma offre tutti gli strumenti necessari per imparare e creare le skill. Ci si può iscrivere inserendo le proprie credenziali e si può anche decidere di creare skill a pagamento e distribuirle attraverso Amazon.

Amazon per i primi sviluppatori prevede comunque dei premi per app gratuite, ovvero dei dispositivi Echo e dei buoni acquisto da 500€

Blue Prints di Amazon Alexa

La seconda piattaforma invece può esssere utilizzata anche da chi è completamente a digiuno di programmazione. Infatti Blue Prints da la possibilità di personalizzare le Skill divise per settori, inserendo i propri contenuti.

Il video esplicativo mostra come creare un Trivial sulla propria famiglia.

Sicuramente avremo modo di parlare più approfonditamente di Alexa Skill Kit e di Alexa Blueprints nei prossimi articoli.

Per il momento mi piacerebbe sapere se siete riusciti a settare ed attivare il vostro dispositivo Echo, e soprattutto cosa ne pensate.

Personalmente mi aspetto molto da Alexa, non tanto per quello che sa fare adesso, ma per quello che potrà fare tra un paio di anni.

Gli ambiti di applicazione sono numerosi: assistente virtuale, domotica, informazione, intrattenimento, assistente in cucina, per lo studio etc…  Insomma tante applicazioni per quanti saranno i bisogni.

Basterebbe andare a vedere gli sviluppi negli Stati Uniti, per avere qualche anticipazione sul prossimo futuro. Io però gongolo pensando all’ingegno patrio, e sono davvero curioso di scoprire quali saranno le skill che progetteranno i nostri abili e fantasiosi connazionali.

Di Nerdolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − 1 =