rentHai un trapano, un’aspirapolvere, una bicicletta, una culla che non utilizzi? Invece di tenerla nel garage, o a ricevere la polvere nel tuo sgabuzzino, guadagna affittando quello che non usi.

Vi sto parlando del Peer-to-peer renting, una nuova modalità di affittare oggetti, utensili e quant’altro da privati, senza doverli comprare.

Facciamo un esempio: hai bisogno di una smerigliatrice, ma non ce l’hai, oppure di un costume per il carnevale.  Cosa fai? O te lo fai prestare da qualcuno o lo vai a comprare. Molto probabilmente l’oggetto acquistato non lo utilizzerai per mesi, magari per anni o addirittura non lo userai mai più.

In un momento di crisi come quello attuale, avere la possibilità di utilizzare senza dover acquistare, offre la possibilità a chi affitta di ripagarsi il costo di ciò che ha comprato e al locatario di risparmiarsi la spesa dell’acquisto.

Una spinta ad un consumo responsabile, un modo che hanno i privati cittadini di fare gruppo e condividere in rete a prezzi ragionevoli le cose, diciamolo pure un bel calcetto al consumismo massivo, uno sberleffo al bombardamento pubblicitario che subiamo continuamente, che ci spinge a desiderare e poi a comperare cose che in realtà non ci servono.

Guadagna affittando quello che non usi

A questo proposito sono nate delle aziende che fanno da tramite, attraverso pagine web e app

drivemycarQuesto sito australiano da la possibilità ai privati di affittare la propria automobile. Non male, vedrete che anche qui da noi prima o poi potrete affittare la vostra seconda auto a prezzi ragionevoli, per periodi medio lunghi,in modo da ripagarvi le spese.

rentomoDalle locazioni tra privati di case e appartamenti come Flipkey ed Airbnb; da peerenters.com, e lumoid che si occupano di affitto attrezzature tecnologiche e fotografiche, arriviamo fino al sito/app Rentomo  e finalmente anche all’italianissima  LOCLOC, che con il motto ” Perché comprare se puoi noleggiare“, sta iniziando a diffondere questa nuova forma di consumo responsabile anche da noi.

locloc-logoLOCLOC attraverso una app ed il sito offre il servizio renting tra privati, in pratica offre una piattaforma tecnologica agli utenti, in modo da  facilitare la ricerca, il contatto e la valutazione.

Il funzionamento è molto semplice:

  • Cerca tramite il motore di ricerca o il menù per categorie, quello di cui ha bisogno.
  • Prenota, (il proprietario ha 3 giorni per rispondere).
  • Prende accordi per i dettagli, luogo incontro, spedizione, eventuale caparra e firma contratto.
  • Valuta l’esperienza in modo da fornire un feedback agli altri utenti, fondamentale per evitare brutte esperienze e offrire un servizio migliore.

L’interfaccia per chi offre oggetti in affitto è simile l’unica differenza è che bisogna,  verificare se ci sono dell richieste, in quanto il temrine dopo la prenotazione è di 3 giorni.

Anche in questo caso si ha la possibilità di recensire la qualità del locatario, in modo da segnalare utenti che non hanno avuto un comportamento irreprensibile e valutare positivamente quelli che invece non hanno dato problemi.

Ci sono tante offerte, molte convengono, altre un po meno e c’è davvero di tutto: dalla piscina idromassaggio da esterno, allo zaino porta bimbi e molto altro.

Prima di affittare leggete la valutazione dell’offerente, comparate il prezzo con il valore dell’oggetto, e quindi se conveniente affittatelo.

Allora cosa aspetti? Vai in garage, fai un inventario, apri il tuo account e guadagna affittando quello che non usi.

Di Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 4 =